Lockdown, cos’è la super zona rossa e cosa può cambiare da settimana prossima

lockdown

Nonostante l’entrata in vigore del nuovo Dpcm soltanto due giorni fa, l’impressione generale è che le misure adottate siano già superate dall’andamento della curva dei contagi e che ben presto saranno necessarie nuove misure restrittive. È prevista già oggi una riunione della cabina di regia, ma il giorno chiave darà venerdì 12 marzo: la situazione sta degenerando secondo il Comitato tecnico scientifico e tra oggi e domani toccheremo i 100mila morti, con un indice di positività arrivato al 7.6% e le varianti che continuano a circolare.

LEGGI ANCHE – Bonus Irpef, 1.5 milioni di lavoratori rischiano di doverlo restituire: ecco perché

L’ipotesi di una nuova stretta è dunque ormai probabile. Le opzioni sul tavolo sono tante, ma tutte indirizzate verso un nuovo inasprimento delle misure restrittive e, soprattutto, su un piano di scala nazionale e non più regionale come stabilito dall’ultimo DPCM. La proposta del Cts è quella di allargare il criterio usato per la chiusura delle scuole: 250 contagi su 100mila abitanti in 7 giorni fanno scattare la zona rossa automatica. Si ipotizzano poi altre soluzioni come la chiusura totale solo nei week-end, didattica a distanza per tutti gli studenti d’Italia e coprifuoco anticipato di qualche ora.

Ma l’ultima novità di queste ore è quella della creazione di una super zona rossa, contro cui nessuna delle forze politiche al governo sembrerebbe essersi espressa in senso contrario, considerata la gravità della situazione. L’idea è quella di sfruttare un lockdown nazionale per dare il via a un’intensa campagna di vaccinazione, anche grazie alle 26 milioni di dosi di vaccino in arrivo da ora fino a fine aprile. La super zona rossa è di fatto un nuovo lockdown nazionale coordinato con l’accelerazione della campagna di vaccinazione: già da settimana prossima potrebbero esserci importanti novità.

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *