Reddito di cittadinanza, possibili fino a 2mila euro al mese assieme all’assegno unico

Reddito di Cittadinanza

A partire da luglio 2021 e in determinate circostanze, le famiglie beneficiarie del reddito di cittadinanza potrebbero ricevere fino a 2mila euro al mese. La ragione è semplice: l’introduzione dell’assegno unico per i figli, riconosciuto ai nuclei che non possono fare richiesta dell’assegno al nucleo familiare.

LEGGI ANCHE – Dl Sostegni, previsto un bonus 1600 euro per determinate categorie di lavoratori

In particolare, potranno fare domanda gli incipienti, disoccupati e lavoratori autonomi: soprattutto le prime categorie risultano spesso tra i principali beneficiari del RdC. Proprio grazie al riconoscimento dell’assegno unico per i figli per chi percepisce il Reddito di Cittadinanza ci sarà un netto incremento dell’importo della ricarica mensile, tant’è che – per chi soddisfa determinate condizioni – si potrà arrivare anche a 2.000€ al mese.

Attualmente, per avere l’importo massimo del Reddito di cittadinanza (pari a 1330 euro al mese) bisogna avere un reddito pari a 0, un nucleo familiare molto numeroso (almeno quattro maggiorenni o comunque tre maggiorenni e due minorenni), vivere in una casa in affitto con canone mensile di almeno 280 euro. Questa quota si riduce all’aumentare del reddito familiare del nucleo. Il RdC risulta però compatibile e cumulabile con l’assegno unico, ma di quanto aumentano nel concreto i soldi che si ricevono mensilmente?

L’importo massimo dell’assegno unico spetta a chi ha un Isee fino a 7mila euro, soglia normalmente non superata da molti che prendono il RdC. Per questi beneficiari si prevede un assegno mensile di 167,50 per il primo figlio, la stessa per il secondo (arrivando dunque a 335 euro), mentre dal terzo figlio in poi spetta una maggiorazione del 30%. Pertanto per un nucleo familiare molto numeroso (composto da almeno tre adulti e tre minorenni) che vive in affitto si arriva vicino ai 2mila euro al mese. Addirittura questa soglia viene superata in caso di famiglia con due adulti e quattro minori.

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *