Bonus acqua potabile: come ottenerlo

Al fine di razionalizzare l’uso dell’acqua e ridurre il consumo di contenitori di plastica, è previsto un credito d’imposta del 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di sistemi di
– filtraggio
– mineralizzazione
– raffreddamento e/o addizione di anidride carbonica alimentare
finalizzati al miglioramento qualitativo delle acque per il consumo umano erogate da acquedotti.

A quanto ammonta il bonus
L’importo massimo delle spese su cui calcolare l’agevolazione è fissato a
– 1.000 euro per ciascun immobile, per le persone fisiche
– 5.000 euro per ogni immobile adibito all’attività commerciale o istituzionale, per gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni e gli enti non commerciali.

Come richiedere il bonus
L’importo delle spese sostenute deve essere documentato da una fattura elettronica o un documento commerciale in cui sia riportato il codice fiscale del soggetto che richiede il credito. Per ulteriori informazioni è possibile visionare le ISTRUZIONI
Qui è presente il MODELLO  per richiedere il bonus acqua potabile.

Author: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.